21/07/2020

LA NOSTRA PELLE SOTTO IL SOLE: COME PROTEGGERLA?

Finalmente è arrivata l’estate, il sole ed il caldo e con essi la voglia di andare in vacanza al mare, in montagna o in piscina, e prendere la prima tintarella: ma la nostra pelle è pronta? La proteggiamo abbastanza?

La pelle, anche se spesso ce ne dimentichiamo, è un organo molto importante per il nostro organismo, perché lo protegge dal mondo esterno. Quindi preservarla e proteggerla significa mantenere il nostro corpo in salute.

La luce solare è composta da uno spettro di emissioni elettromagnetiche diverse tra cui i Raggi Ultravioletti (UV), che a sua volta sono suddivisi in:

  • UVA: i quali raggiungono gli strati più profondi della pelle e stimolano l’abbronzatura ma danneggiano le fibre elastiche e facilitano l’invecchiamento cutaneo e la formazione di rughe;

  • UVB: sono importanti per la produzione di vitamina D, ma sono anche la causa delle scottature. Un’eccessiva esposizione ad essi può portare a patologie tumorali;

  • UVC: sono i più pericolosi, ma fortunatamente non raggiungono la pelle, in quanto sono bloccati dall’atmosfera terrestre.

Quando ci esponiamo al sole, le cellule della pelle, chiamate Melanociti, vengono stimolate e iniziano a produrre Melanina, un pigmento che determina il colore della pelle. Più elevata sarà la stimolazione e maggiore sarà la colorazione della pigmentazione. Questo meccanismo ha un’azione protettiva sul derma, infatti i raggi ultravioletti, sia di tipo A che soprattutto di tipo B, che penetrano nell’epidermide, vengono assorbiti dalla melanina, che viene degradata. In risposta a ciò, l’organismo produce ancora di più melanina, e questo determina il cambio di pigmentazione della pelle e quindi l’abbronzatura. Una prolungata esposizione ai raggi UV, e una scarsa o assente protezione solare, determinano però una scottatura e/o un eritema solare, in quanto, in questi casi, i Melanociti non sono in grado di produrre la giusta quantità di Melanina per proteggere il derma.

Per questo motivo è fondamentale utilizzare una buona protezione solare. Ma quale?

Esistono diverse tipologie di protezione classificate secondo il fattore di protezione solare (SPF), che viene indicato con un numero che va da 50 a 6. Questo numero indica una dose di esposizione, per esempio una protezione SPF50 dovrebbe produrre eritema, solamente se si ha una esposizione solare 50 volte più elevata rispetto a ad una esposizione senza protezione. Le creme solari sono più o meno indicate a seconda del fototipo di pelle che deve essere protetta. Per esempio, si dovrà utilizzare un fattore molto elevato, SPF 50, in caso di pelle molto chiara, e capelli biondi o rossi (fototipo 1); una protezione alta, SPF30, con pelle chiara e capelli castano-biondi (fototipo 2); una protezione media, SPF15 in caso di pelle moderatamente sensibile e capelli castani (fototipo 4); o una protezione bassa, SPF 10 con pelle olivastra e capelli scuri (fototipo 5). I fototipi di pelle in tutto sono 6 e vanno dal tipo 1 con pelle più sensibile e chiara, al tipo 6, con pelle più scura e maggiormente resistente all’esposizione solare. In ogni caso è necessaria una protezione in modo da preservare la pelle dal foto-invecchiamento e da danni cutanei più o meno gravi, prevenendo la formazione di tumori cutanei.

La crema solare deve essere applicata circa 20 minuti prima dell’esposizione ai raggi UV, e l’applicazione va ripetuta ogni 2 ore, e dopo ogni bagno, anche se la crema viene indicata come resistente all’acqua, in quanto il fattore di protezione non viene annullato, ma viene ridotto. Ricordiamoci anche che ci sono delle ore della giornata, soprattutto quelle centrali dalle 12 alle 16, dove l’esposizione al sole sarebbe opportuno evitarla, soprattutto per i bambini, in quanto l’intensità del raggi UV è più elevata. Per i più piccoli, potrebbe essere necessario, oltre alla crema solare, usare, magliette, cappellini e occhialini da sole, per essere ancora più sicuri di proteggere al meglio la loro pelle particolarmente sensibile.

Il sole è un ottimo alleato del nostro organismo, importante sia per l’umore, che, come abbiamo visto, per la produzione di vitamina D, ma è buona abitudine proteggere la pelle dai suoi raggi ultravioletti, per non incorrere in danni cutanei, irritazioni, scottature, o nella peggiore delle ipotesi, tumori della pelle.

Nella nostra farmacia potrete trovare la crema solare adatta a voi, a secondo del vostro fototipo di cute, come i prodotti della linea Bionike con la promozione del 40% di sconto, e integratori a base di beta-carotene (precursore della vitamina A, la quale stimola la produzione di melanina) da assumere circa 20 giorni prima di andare in vacanza, per migliorare la salute della pelle, prima di una prolungata esposizione solare, soprattutto per chi ha pelli delicate e sensibili. Vieni a chiederci consigli!